Intervista alla scrittrice Azzurra Sichera

Chiunque scriva sogna di pubblicare un libro prima o poi. È una grande soddisfazione avere persone che ci leggano e che gioiscano o piangano con i nostri personaggi.

Per non parlare dell’emozione che ci regala vedere la nostra storia sugli scaffali delle librerie.

Azzurra Sichera, giornalista, blogger e autrice, c’è riuscita quando meno se l’aspettava e il suo romanzo d’amore “Siamo solamente noi” ha vinto il concorso e-Love Talent di Harmony nel 2018.

La sua storia e il suo libro mi sono piaciuti così tanto che ho deciso di intervistarla per il blog, per conoscerla meglio e prendere esempio da lei.

La scopriamo insieme?

Siamo solamente noi romanzo d'amore di azzurra sicheraAzzurra ha sempre avuto la passione dei libri e della scrittura, ma ci confessa che scrivere un romanzo è stato un percorso completamente diverso dal suo lavoro di giornalista.

Alle elementari scriveva per la “Cronaca in classe” e poi al liceo faceva parte della redazione del giornale scolastico. Continuare a scrivere anche in età adulta e trasformarlo in un lavoro è stata, per lei, un’evoluzione naturale di qualcosa che portava dentro e da cinque anni è iscritta all’albo come giornalista.

 Ha scritto per riviste, carta stampata e siti online. Ama raccontare storie.

Da qualche anno ha creato un blog nel quale condivide le sue recensioni di libri con i suoi sempre più numerosi lettori. Il suo blog si chiama Silenzio, sto leggendo! e non ci potrebbe essere nome più azzeccato.

Come molti artisti, ha trasformato la sua passione in un lavoro quasi per caso: scriveva recensioni di libri che aveva letto sui classici quaderni di lettura o su carta, finché non ha deciso di passare in rete. Ci racconta che Instagram è stato fondamentale, perché le ha permesso di conoscere altri blogger. La sua voglia di mettersi in gioco è cresciuta e così anche la sua professionalità in ciò che faceva.

E, come spesso accade, sono nate anche amicizie meravigliose che le riempiono le giornate.

A volte, è proprio nei luoghi meno aspettati che conosciamo persone che ci cambiamo la vita o che rimangono con noi e ci seguono durante il nostro percorso di vita, passo a passo, sempre al nostro fianco.

Azzurra Sichera giornalista e autrice intervista

“Siamo solamente noi” è nato ancora prima del blog e per tutti quelli che stanno pensando “non riuscirò mai a pubblicare il mio romanzo”, sappiate che Azzurra ci aveva quasi rinunciato.

Dopo aver inviato il romanzo a varie case editrici e non aver ricevuto nessuna risposta, l’aveva messo da parte. Era diventato il cosiddetto “sogno nel cassetto” ed era stata sul punto di abbandonarlo del tutto.

Molte amiche le sono state vicino, sia durante la stesura del romanzo che durante le fasi del concorso. Scrivere un romanzo non è per niente facile e Azzurra si è sentita e si sente ancora insicura, soprattutto quando si tratta di condividere con altri le parole che mette su carta.

Ci racconta che è stato bellissimo partecipare al concorso, perché, per chi non conoscesse l’e-Love Talent, i romanzi dei concorrenti vengono pubblicati fin da subito in formato e-book per essere letti e commentati da chiunque sia appassionato del genere, in questo caso amore. Quindi, già durante il concorso la sua storia è stata letta da centinaia di persone.

Non è certo facile sottoporsi ai giudizi dei lettori, ma Azzurra ha scelto di ignorare i commenti che non mostrassero critiche costruttive e di concentrarsi sugli altri per migliorare la sua storia e prendere decisioni importanti che le sarebbero servite poi durante la fase di editing.

Premio e-love talent harmony vincitore dell'edizione 2018 azzurra sichera

I commenti dei lettori le hanno permesso di capire molto della sua scrittura e si è ripromessa di farne tesoro in caso riuscisse a scrivere un altro romanzo.

Ha già iniziato una nuova storia, in realtà, con personaggi molto diversi da Riccardo e Carlotta di “Siamo solamente noi”, ma è ancora all’inizio e non sa dove la porterà.

Una delle cose che amo di più dello scrivere romanzi è proprio questa: non sappiamo mai come evolverà la storia e che risvolti avrà!

Quando le ho chiesto se ha una routine per scrivere, Azzurra mi ha risposto che preferisce prendere appunti quando le vengono le idee, da un dialogo a una situazione nella quale si potrebbero trovare i due protagonisti, e mettersi al pc solo quando sa come impostare il capitolo. Non le piace affrontare la pagina bianca se non sa come iniziare.

Vincere il concorso promosso da Harmony e Kobo Writing Life ha dato ad Azzurra la spinta che le serviva per credere di nuovo nel suo sogno.

E io spero che possa scrivere ancora tantissimi romanzi e pubblicarne altrettanti.

Intervista ad Azzurra Sichera, vincitrice del premio e-love talent di harmony

Ha un lettore ideale? Azzurra non crede che esista. Per lei, lo stesso romanzo potrebbe piacerci o meno a seconda del momento in cui lo leggiamo e non posso che essere pienamente d’accordo.

E in quanto a “Siamo solamente noi”? Com’è nata l’idea del romanzo? L’autrice racconta che ha avuto origine da un’istantanea di Riccardo, il tormentato artista protagonista del romanzo insieme a Carlotta, che dipingeva a petto nudo e scalzo. La sua immagine di ragazzo fragile le tornava sempre in mente, così Azzurra ha deciso di costruire una storia intorno a lui e alle sue paure.

Quando scrive si sente benissimo, soprattutto quando trova una battuta che funziona o le viene in mente una scena determinante. La parte più difficile è mettersi in gioco e mostrare il proprio lavoro ad altri, confessa.

Questa foto ci mostra una giovanissima Azzurra che aveva già trovato la sua strada.

Azzurra Sichera da bambina

Quando le ho chiesto di definirsi in tre parole, mi ha risposto: lunatica, onesta e pignola.

E io non ho dubbi che sia anche molto romantica, un po’ per il suo romanzo e un po’ perché, se c’è una cosa che vorrebbe non veder cambiare mai in futuro è il bellissimo rapporto che ha con il suo compagno.

Non sa dove potrebbe essere da qui a cinque anni, ma spera di non avere rimpianti. E questo è certamente un modo molto saggio di vedere la vita.

Non potevo non chiederle se ci sono autori ai quali si ispira. Adora Felicia Kingsley e Sarah Morgan, anche se la sua preferita rimane comunque Susan Elizabeth Phillips.

Ringrazio tantissimo Azzurra per il suo tempo, la sua disponibilità e per essersi mostrata così aperta con noi. Spero che la sua storia ti abbia ispirato a non lasciare il tuo sogno nel cassetto, ma a provarci sempre.

Seguila sul suo blog e sulle sue reti sociali: Instagram e Facebook. E, se ami i romanzi d’amore, non perderti il suo: qui trovi il link.

Ti ricordo che anche J.K. Rowling, Stephen King, Elizabeth Gilbert e moltissimi altri che oggi sono sugli scaffali dei best seller sono stati inizialmente rifiutati da molte case editrici.

La fiducia in noi stessi e nel nostro lavoro ci viene anche dai risultati che otteniamo, verissimo, ma prima di tutto nasce dalla voglia di mettersi in gioco e di provarci sempre, indipendentemente dalla possibilità di esito.

Con questa piccola riflessione ti lascio e spero che tu stia già pensando al prossimo concorso letterario al quale iscriverti.

Buona giornata!

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.