Come liberare le emozioni

Ti ricordi che la settimana scorsa abbiamo parlato di come accettare le emozioni e anche di cosa sono le emozioni? Oggi parliamo di come liberare e sentire le emozioni, per imparare a controllarle prima che siano loro a controllare noi.

Ormai mi conosci un po’ e sai che ho imparato queste cose perché ho preso tante, ma proprio tante batoste quando si è trattato di gestire le mie emozioni e l’unico cammino possibile era imparare ad affrontarle e liberarle.

Il risultato è stato questo blog, nel quale ho riversato tutto quello che avevo imparato per condividerlo, inizialmente, con amici e famiglia, e poi con chiunque volesse seguirmi.

Andiamo subito al punto…

Come liberare le emozioni?

Permettendoti di sentirle. L’emozione che stai evitando di sentire è solo energia e, se la eviti, si accumulerà e un giorno potrebbe diventare una malattia. Oltre al fatto che attirerà a sé altre emozioni simili, in questo caso negative, perché è il modo che la vita ha di costringerti a vivere una determinata emozione.

Non serve capire le emozioni né cercare di trovare un filo logico in tutto ciò che ci accade, dobbiamo solo abbandonarci a sentirle, per quanto dolorose siano; dobbiamo immergerci in quel dolore che stiamo cercando di evitare e lasciarlo andare.

Gestire le proprie emozioni wikihow

Ti sei mai chiesto perché continui a vivere le stesse situazioni? Perché le tue relazioni vanno sempre allo stesso modo? Perché al lavoro e nel tuo circolo di amicizie incontri sempre gli stessi tipi di persone? Perché ti senti sempre allo stesso modo quando sei con gli altri?

Niente è casuale, la vita sta cercando di insegnarti. Se vivi l’emozione che si genera dentro di te, se ne andrà. L’unico modo per liberare un’emozione è viverla. Non c’è altro cammino.

Cosa vuol dire “sentire un’emozione”?

Significa viverla, darle spazio, creare uno spazio solo per lei nel tuo cuore, un angolino nel quale si possa sfogare. Magari, fuori, devi per forza sorridere e fare finta di niente, ma dentro di te puoi viverla, sentire il tuo dolore. Nessuno di noi vuole sentire dolore, è normale che sia così, ma se non passiamo prima per il dolore, non potremo raggiungere la gioia.

Conosci il film Inside Out? Te lo consiglio vivamente! È un modo carino e divertente di riflettere sulle nostre emozioni e su come si manifestano.

Permettiti di stare male, di arrabbiarti, di sentirti uno schifo, di sentire odio e rancore, di sentire qualunque emozione o pensiero ti passi per la testa. L’unica cosa che ti devi sempre ricordare è di non arrenderti a quello che senti o pensi. È passeggero, non determina il tuo presente e nemmeno il tuo futuro.

Vivere le proprie emozioni centodieci.it

Ho una bella notizia per te: le emozioni possono essere liberate anche dopo anni. Basta prenderne atto, sentirle di nuovo e darci la possibilità di viverle come avremmo fatto allora. Molte risalgono all’infanzia, magari non ci siamo sentiti amati dai nostri genitori o da uno dei due e quindi attiriamo persone che finiscono sempre per trattarci allo stesso modo o magari abbiamo avuto conflitti con i nostri fratelli o amici e li abbiamo lasciati irrisolti.

Il più delle volte si tratta, appunto, di emozioni che non sapevamo come vivere e gestire quando ci si sono presentate, ma possono anche essere nuove emozioni che nascono in noi per la prima volta.

Ecco 6 tecniche provate per liberare le emozioni in qualunque momento:

  • Con la respirazione: prenditi un attimo per te (vai in bagno se non sei da solo), respira con calma, inalando con il naso e portando l’aria alla pancia, poi riportala su e falla uscire dalla bocca, concentrandoti sull’emozione che stai vivendo. Se hai bisogno di piangere, fallo senza giudicarti.

È importante applicare questa tecnica nel momento in cui si presenta un’emozione negativa (rabbia, frustrazione, tristezza, dolore, gelosia etc.).

  • Pratica yoga, meditazione o altre discipline che calmino la mente: le asana dello yoga permettono di liberare energia e rilassano corpo e mente. Praticare yoga favorisce, infatti, il rilassamento, che è proprio la sensazione che abbiamo dopo esserci sfogati.
  • Balla o fai sport: lo yoga non è per tutti, se senti che lo sport o il ballo funzionano meglio per te, ben venga, ma non dimenticare che il solo sport non basta, permettiti di vivere quello che senti. Il giusto equilibrio è dato da azione+contemplazione. Io nuoto regolarmente e quando sono in acqua riesco a vivere le emozioni più facilmente, è come se fluissero con l’acqua. Lo yoga, invece, mi aiuta a restare concentrata. Puoi ballare anche nella privacy di casa tua, lasciandoti andare senza che nessuno ti veda.
  • Canta o sfogati con la voce: la voce e la parola hanno un potere enorme. Canta, balla, sfogati, usa dei mantra. Cantare ti permette di affermare te stesso e lasciare uscire ciò che hai dentro. Ho praticato bioenergetica per un periodo e c’erano alcuni esercizi molto utili con la voce che mi facevano sentire più forte, potrebbe fare al caso tuo.
  • Piangi: le lacrime hanno un potere curativo. Basterebbe piangere ogni volta che ne abbiamo bisogno per sentirci rilassati ed eliminare qualunque emozione negativa. Non è facile piangere in un mondo nel quale ti insegnano che è cosa da deboli, da bambini, da femminucce. Ma niente libera un’emozione come le lacrime.
  • Scrivi: lascia uscire i pensieri e mettili nero su bianco, senza giudicarli, tira fuori tutto. Pensa alle cose che ti fanno paura, che ti angosciano, che ti frustrano, alle cose che vorresti cambiare, a quelle che ti rendono triste. Buttale fuori e prenditi il tempo che ti serve. Puoi fare questo esercizio ogni giorno, anche solo per pochi minuti. La scrittura è terapeutica.

Ricordati che le emozioni non vissute ti succhiano energia e occupano spazio nella mente e nel cuore. Allo stesso modo, le cose che lasciamo in sospeso trattengono la nostra energia finché non le abbiamo risolte. Per questo, pulire casa, riordinare l’armadio, completare un progetto, etc. sono liberatori.

Non rimandare lo sfogo delle emozioni a “più tardi”, sono tutte scuse e lo sai, è importante viverle quando si manifestano.

Liberare un'emozione negativa la mente è meravigliosa

Spero che tu possa trarre beneficio da questo post e che ti aiuti a vivere con più libertà le tue emozioni.

Ecco le fonti che ho utilizzato per scrivere quest’articolo e che potrebbero interessarti per approfondire l’argomento trattato:

Trovo molto valida anche la pagina web diventarefelici.it di Giacomo Papasidero, dove potrai trovare anche corsi online per imparare a gestire le emozioni. E ricordati di cliccare sulle immagini di questo post per leggere gli articoli correlati!

Buona giornata!

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.